La violenza di genere off-line e on-line

25 novembre 2020

ore 10:30

 

La violenza di genere off-line e on-line

Dibattito-presentazione del testo di Cristina Oddone, Uomini normali. Maschilità e violenza nell’intimità (Rosenberg&Sellier 2020)

Interventi di:

Arianna Mainardi (Università di Milano-Bicocca) e Cristina Oddone (Università di Strasburgo)

Coordina:

Carmen Leccardi - Università di Milano-Bicocca

 

L'incontro si svolge in videoconferenza. Per partecipare è necessario iscriversi inviando una mail a arianna.mainardi@unimib.it e stefania.voli@unimib.it entro le ore 18 di martedì 24 novembre 2020.

http://www.culturedigenere.it/eventi/la-violenza-di-genere-off-line-e-on-line/

 

 

Presentazione libro “Il Web che odia le donne”

25 novembre 2020

dalle 15.00

In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, verrà presentato in diretta streaming il libro “Il Web che odia le donne” (Milano, Ledizioni, 2019) di Rossella Dolce e Fiorenzo Pilla.

Lontano dal fulgore degli strumenti innovativi che la Rete ci offre, vive e prolifera una galassia di gruppi, di chat, di forum che crescono e si autoalimentano di sentimenti d’odio e disprezzo, con unico e specifico bersaglio: le donne.

Contesti spesso differenti per composizione e approccio ideologico, ma che trovano nella contrapposizione all’universo femminile un unico filo conduttore ed elemento identitario.

I temi e le azioni che ricorrono in questi ambienti digitali vanno dalla legittimazione dello stupro, al revenge porn, fino ad atti di aggressione digitale di massa che, come tristemente la cronaca ci insegna, possono produrre tragiche conseguenze, ben oltre i confini digitali.

Temi attuali, ma poco conosciuti e dibattuti a causa delle bolle informative attraverso cui questi approcci si propagano e diffondono.

Diviene quantomai opportuno, quindi, discutere e far conoscere lo scioccante quadro dei numerosi fenomeni misogini che pervadono la Rete, definendone non solo le possibili cause, ma anche strumenti ed elementi che possano contribuire a cambiare la storia del Web che odia le donne.

Intervengono:

  • Rossella Dolce, Psicologa e docente all'Università di Milano-Bicocca, si occupa da tempo delle tematiche relative all'impatto sociale e individuale delle tecnologie digitali;
  • Fiorenzo Pilla, Analista e formatore sui temi connessi alla rivoluzione digitale, ha focalizzato la propria attività di studio e di ricerca sugli aspetti legati all’evoluzione dei rapporti nella Web society;
  • Marvi Santamaria, Social Media Manager, Blogger e Attivista Digitale. Nel 2017 ha fondato “Match and the City”, una rete di supporto per donne di ogni età e orientamento sessuale, focalizzata sulle dating app e sul superamento degli stereotipi di genere; 
  • Giulio Cupini, General Manager - Deliverti/Ad Maiora, esperto di evoluzione dei sistemi digitali e della generazione e diffusione delle informazioni attraverso Rete e Social Media.

Ospite speciale: Maite Bulgari, Giornalista, regista e produttrice indipendente, è Presidente e fondatrice di Anthos Produzioni – per cui ha prodotto il film “L’Amore Rubato” (2016) sulla violenza di genere – e fa parte del direttivo dell’associazione “Fuori Quota”, che valorizza la leadership al femminile e si impegna per il superamento delle disparità di genere.

Coordina l’evento Nicola Cavalli, direttore editoriale di Ledizioni.

 

Per iscriversi all'evento si rimanda al seguente link:

https://www.biblio.unimib.it/it/eventi/violenza-sulle-donne-rete

 

Riabilitare gli autori di violenza

23 novembre 2020
Ore 15:00 - 17:00

Riabilitare gli autori di violenza

o Chi sono gli uomini che commettono violenza contro le donne?
o Perché fanno quello che fanno?
o È possibile cambiare i comportamenti violenti?
o Come evitare la recidiva di tali reati?

 

Ne discutiamo con:

Maria Merelli e Maria Grazia Ruggerini, Le Nove
Smettere si può? Iniziative ed esperienze con uomini maltrattanti

Cristina Oddone, Università di Strasburgo
Violenza maschile nelle relazioni d'intimità: una ricerca sugli uomini autori di violenza

Francesca Garbarino, CPIM
Un modello di prevenzione primaria nell’escalazione della violenza nelle relazioni affettive

Paolo Giulini, CPIM
Le sentinelle della fiducia: un progetto per prevenire maltrattamenti e abusi nello sport

Introducono:

Marina Calloni, Università di Milano-Bicocca, responsabile del centro di ricerca ADV – Against Domestic Violence e del corso
“Formare le operatrici/gli operatori sociali per il contrasto alla violenza di genere”

Elisabetta Ruspini, Presidente di ABCD - Università di Milano-Bicocca

 

Modera: Giorgia Serughetti, Università di Milano-Bicocca

 

Per partecipare alla conferenza:

https://unimib.webex.com/unimib/onstage/g.php?MTID=ee66205bb94fd4
59276c9b8149bb30562
Password: autoridiviolenza

 

Seminario Autori di violenza

 

La Storia delle Donne - Cleopatra, Marie Curie e Maria Montessori

14 novembre 2020, dalle ore 11

Evento in diretta streaming organizzato nell’ambito di Bookcity Milano 2020:

https://www.bookcitymilano.it/eventi/2020/la-storia-delle-donne

 

Presentazione collana in 40 volumi Grandi Donne della Storia - Corriere della Sera

La collana ha origine dall’incontro delle volontà del Corriere e della curatrice Barbara Biscotti, storica dei diritti dell’antichità e docente presso l’Ateneo di Milano-Bicocca, di proporre una “storia delle donne”, in cui alla tradizionale narrazione maschile delle vicende dell’umanità se ne giustapponga una alternativa e possibile che prenda il ruolo delle molte, anche notissime, donne che “hanno fatto” la Storia come riferimento e come occasione per offrire una chiave di lettura differente degli eventi.

Nell’approcciarsi a una tale revisione della Storia attraverso le storie singole delle sue protagoniste indiscusse, innanzitutto si evidenziano le peculiarità delle donne celebri cui sono dedicati i volumi della collana, il cui operato, oltre a venir liberato dalle sovrastrutture categoriali di genere con cui è stato narrato, viene anche ripreso in considerazione alla luce di una lettura fondata su un’episteme della “differenza”. Ma, nell’accostarsi a esse, e attraverso le loro storie, emerge anche un po’ alla volta una folla di altre donne, meno o per nulla note al grande pubblico, che pure hanno svolto nel loro tempo ruoli fondamentali in ogni campo, dalla medicina alla filosofia, dalla religione alla politica, dalle arti alle scienze: una presenza tutt’altro che silenziosa, ma messa a tacere nei secoli dalla “selezione” narrativa maschile; una pletora di presenze dimenticate, che pure hanno lasciato nella storia segno indelebile di sé, mediante le proprie voci, azioni, opere, attraverso i frutti insomma del loro pensiero, e che oggi finalmente ricompaiono una a una, lentamente, evocate da studi più attenti e consapevoli.

Ognuna delle protagoniste dei volumi qui presentati, attraverso i quali si è tentato di gettare uno sguardo sull’intero arco della storia dall’antichità alla modernità, viene presentata all’interno di essi, come in un dialogo intimo, con il nome proprio, che sgombra subito il campo da ogni retaggio paternalista e consente di accedere in modo più diretto a ciò che fa la differenza dell’agire nella storia delle donne rispetto a quello degli uomini: oikos e polis, la dimensione privata e quella pubblica, sono per loro strettamente interconnesse e l’una determina l’altra, implicando scelte e azioni peculiari.
La considerazione di queste due sfere che compongono le complesse personalità delle protagoniste dei volumi, contenuta nei primi due capitoli di ogni libro, è corredata da una parte in cui si restituisce loro voce attraverso frasi pronunciate in prima persona, offrendo un esempio diretto del loro sentire; a essa fa da pendant un’altra sezione, in cui invece vengono riportate le “voci altre” che di loro hanno parlato, fornendo così tracce della narrazione che delle vicende che le riguardano è stata proposta attraverso il tempo. Ogni volume, infine, si conclude con una cronologia essenziale della vita della protagonista e una piccola bibliografia ragionata, uno spunto per chi desiderasse approfondire la conoscenza di quelle donne e del mondo che hanno contribuito a creare.

 

In collaborazione con ABCD e la Casa delle Donne di Milano

con Elisabetta Ruspini: direttrice Centro Interdipartimentale per gli Studi di Genere ABCD, docente di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Milano-Bicocca

Barbara Biscotti: curatrice della collana e autrice del volume su Cleopatra, docente di Giurispridenza, Università degli Studi di Milano-Bicocca

Beatrice Bolzoni: studentessa laurea specialistica in Psicologia Sociale Economica e delle Decisioni, Università degli Studi di Milano-Bicocca

Stefania Podda: autrice del volume su Marie Curie, giornalista e autrice televisiva,

Gabriella Seveso: autrice del volume su Maria Montessori, docente di Scienze Umane per la Formazione, Università degli Studi di Milano-Bicocca

 

L’evento sarà registrato e successivamente pubblicato sui canali dell’Ateneo:

https://www.biblio.unimib.it/it/eventi/storia-delle-donne