Segnalazioni

Pubblichiamo in questa sezione segnalazioni (lettere aperte, petizioni, etc.) su tematiche di genere

Mani sollevate a un evento pubblico

Appello di UN.I.RE - Contro il recesso della Turchia dalla Convenzione di Istanbul

Il Presidente della Turchia Erdogan ha firmato il decreto per recedere dalla Convenzione di Istanbul.

La Gazzetta Ufficiale ha già pubblicato il provvedimento, che diventerà efficace il 1° luglio prossimo.

La società civile turca, le associazioni femminili, si stanno mobilitando per contrastare questa decisione.

Anche la rete accademica UN.I.RE. (UNiversità In REte contro la violenza di genere) il network composto da nove università (Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Calabria, Foggia, Milano Statale, Padova, Trento, Trieste, Osservatorio Interuniversitario sul Genere, Parità e Opportunità di Roma Tre, Fondazione Ca' Granda-Policlinico di Milano), con Milano-Bicocca come capofila, e coordinato dalla Prof. Marina Calloni.

Obiettivo del progetto è l'attuazione della "Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne e la violenza domestica" nelle parti dedicate alla formazione, alla ricerca, alla raccolta dati e alla sensibilizzazione della società verso una cultura del rispetto delle identità di genere: https://unire.unimib.it/

Il network che si rivolge a tutte le università italiane e alle reti universitarie europee già esistenti ha deciso di attivarsi, con un appello rivolto alle istituzioni nazionali, europee e del Consiglio d’Europa, per fermare questo attacco, in atto in molti altri paesi europei, che da tempo punta a indebolire la Convenzione di Istanbul.

Pubblichiamo il testo dell’appello, sperando che sia condiviso e fatto proprio da tutti e tutte coloro che possono rapidamente intervenire per invertire la rotta.

http://unire.unimib.it/wp-content/uploads/sites/54/2021/03/UNIRE-Appello-Convenzione-di-Istanbul.pdf

 

 

EWM open letter on the Corona Crisis

 

Dear All,

The EWM open letter on the Corona Crisis is now published on the EWM website:
https://www.europeanwomeninmaths.org/ewm-open-letter-on-the-covid-19-pandemic/

Linked to the letter is also a Resources & Discussion Page, which you can find here:
https://www.europeanwomeninmaths.org/corona-crisis-resources-discussion/

There we welcome your input on the issue via the google-form linked to that page.

If you support the letter, we would be pleased to have you sign the letter and forward it to colleagues as appropriate, possibly including posting to social media.

If you have personal contacts at a national or international organization and would like to help with outreach, please let me know. We can share a sample mail that you may find convenient to use as a starting point, and we would like to keep track of the national and international organizations that are contacted.

With this initiative we hope to raise awareness and open some discussions about handling the pandemic and gender equity more generally. Looking forward to hearing from you!

Best regards,
Maria G. Westdickenberg, on behalf of the EWM Working Group on the Corona Crisis

Premio "Paola Bora" per tesi di laurea e dottorato dedicate a tematiche di genere

L’associazione Casa della Donna di Pisa, in occasione dei propri 30 anni, bandisce, con il sostegno della famiglia e delle figlie di Paola Bora e dei Comitati Unici di Garanzia per le Pari Opportunità (Cug) della Scuola Normale Superiore, dell'Università di Pisa, della Scuola Superiore Sant’Anna e col patrocinio della Società Italiana delle Storiche, la prima edizione del Premio “Paola Bora” da assegnare a tesi di laurea e a tesi di dottorato (Ph.D.) dedicate alle tematiche di genere.

Il Premio vuole ricordare la figura di Paola Borapresidente della Casa della donna dall’aprile 2011 fino alla sua scomparsa avvenuta il 24 gennaio 2015. Paola Bora, oltre che attivista femminista, è stata docente di antropologia filosofica presso la Scuola Normale Superiore di Pisa e di antropologia di genere presso l’Università di Pisa. Nella vita e nello studio ha saputo coniugare pensiero teorico e pratica politica con uno sguardo sempre attento al nuovo.

Il bando scade il 31 dicembre e sono previsti due riconoscimenti: uno di 6 mila euro per tesi di dottorato ed uno di 3mila euro per tesi di laurea. Le vincitrici saranno premiate a marzo 2021 con una cerimonia pubblica presso la Scuola Normale.

 

https://www.casadelladonnapisa.it/premio-paola-bora-per-tesi-di-laurea-e-dottorato/?fbclid=IwAR0A6cVGxRdYOl_Y2SVg56SunAD7JAJTsfSZSC0ScCe1_DW7-knjmbw11-I
--